Marco Zoppi


L’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani (AMI) l’8 luglio scorso ha festeggiato il decennale a Roma, allo Sheraton Golf Parco de’Medici.

Come Trust Company non poteva mancare Global Capital Trust, invitata dall’Avvocato Maria Bonifacio, Presidente di distretto, nella persona del CEO dottor Marco M. Zoppi, stante la sua notoria esperienza in materia di trust, indispensabile agli operatori del diritto di famiglia e non solo.

È stato un momento di grande emozione che ha celebrato l’incontro di professionisti di alto calibro e spessore, tutti riuniti per festeggiare dieci anni di battaglie e di conquiste dell’AMI. Continua a leggere

Questo articolo sul trust successorio è tratto da una pubblicazione a firma del dott. Marco Zoppi apparsa su www.familyofficer.it  – il sito ufficiale dell’ Associazione Italiana Family Officer – nell’ambito del rapporto di collaborazione tra AIFO e  Global Capital Trust, che vede la trust company elvetica come affiliato executive e partner scientifico dell’Associazione. La collaborazione ha il preciso obiettivo di favorire la diffusione dell’istituto del trust, approfondendone la conoscenza quale strumento giuridico molto efficiente per l’organizzazione successoria e la protezione dei beni di famiglia.

Trust: cos’è, soggetti e tratti salienti

Si tratta di un atto giuridico unilaterale con il quale viene istituito un vincolo di destinazione; più dettagliatamente con un trust il Disponente (o settlor) conferisce dei beni (che possono essere mobili o immobili, nel qual caso si parla di trust immobiliare) segregandoli nel trust in favore di determinati Beneficiari.  I beni conferiti in trust vengono gestiti dal Trustee nell’interesse dei Beneficiari, guidato dalle disposizioni del Regolamento del trust (stilato dal Trustee unitamente al Cliente). In questo modo si riescono a prevedere e regolare tutte le esigenze gestorie e a garantire con tempi e modi precisi la successione dei beni e la loro ordinata trasmissione ai soggetti Beneficiari. Continua a leggere

Intervento del dott. Marco M. Zoppi all’evento “Trust e Dopo di Noi: nuove prospettive e fiscalità”, tenutosi il 25 maggio 2017 presso il Golf Club Le Fonti di Castel San Pietro (Bologna).

Sono Marco Zoppi e Global Capital Trust è una trust company internazionale con sede a Zugo (siamo presenti anche ad Hong Kong ed in Lussemburgo).

Il mio compito qui è quello di fare una presentazione molto semplice, assolutamente divulgativa sull’istituto del Trust che, anche se ha una storia risalente al tempo delle crociate, in Italia è ancora poco conosciuto.

Tuttavia si sta diffondendo in maniera importante in questi ultimi anni grazie al contributo di professionisti che stanno facendo uno sforzo per farlo conoscere maggiormente rispetto a quanto è accaduto fino ad oggi, soprattutto nei confronti dei paesi anglosassoni, dove questo istituto è molto più diffuso ed utilizzato.

Iniziamo a cercare di capire cos’è questo trust, questo oggetto sconosciuto.

Qualcuno dice che si tratti di una società, altri genericamente dicono si tratti di un contatto… non è facilissimo definirlo. Continua a leggere

Una nuova occasione di confronto per la trust company internazionale Global Capital Trust di Marco Zoppi

Questa volta è stato il Golf Club Le Fonti di Castel San Pietro ad ospitare l’incontro organizzato dall’avv. Gabriele Strada e dall’avv. Michele Taroni, presidente della Corte Arbitrale Imolese.

Un parterre di relatori di alto livello per approfondire le ragioni dell’utilizzo del trust in Italia e le opportunità fiscali che ne derivano, per approdare poi al più recente trust Dopo di Noi, trattato grazie anche al supporto delle fondazioni Santa Caterina e Monte Catone Onlus. Un interessante confronto a più voci.

Marco Zoppi: “La segregazione … è un po’ il cuore del trust, la ragione di esistere del trust. Qualsiasi bene … mobiliare, immobiliare … che venga segregato all’interno del trust, si trova in una sorta di separazione e di distinzione rispetto al patrimonio del settlor. I beni che vengono conferiti nel trust se conferiti nella maniera corretta, hanno la caratteristica di essere in una sorta di sospensione e sono assolutamente inattaccabili da futuri potenziali creditori.”

Federico Tassinari: “Un soggetto convinto in buona fede di non avere in questo momento debiti, credo abbia tutto il diritto di fare il trust se il trust ha uno scopo legittimo. Lo scopo può anche essere trovato nel desiderio di mettersi a riparo dai creditori futuri ma deve comunque essere un qualcosa che è rilevante e, appunto, scrupolosamente ti attieni”. Continua a leggere

Marco Zoppi, CEO di Global Capital Trust, ha sottoscritto, per conto della trust company elvetica da lui fondata, l’affiliazione executive ad AIFO (Associazione Italiana Family Officer).
Global Capital Trust sarà dunque il nuovo partner scientifico dell’associazione, occupandosi dello sviluppo di un programma di formazione teso alla diffusione della cultura del Trust tra gli associati.

AIFO si propone quale punto d’incontro tra le eccellenze professionali che si occupano di amministrazione e protezione di consistenti ed articolati patrimoni familiari.
L’Associazione Italiana Family Officer funge da vero e proprio incubatore per le idee di un’attiva e qualificatissima comunità professionale, che quotidianamente elabora innovative soluzioni che trasformano i patrimoni in veri e propri motori economici capaci di autoalimentare sostenibilmente la propria crescita. Continua a leggere

Diffondere la cultura del trust anche in Italia, con questo obiettivo la finanziaria e trust company svizzera Global Capital Trust, venerdì 5 maggio 2017, ha scelto una location di assoluto pregio, il labirinto della Masone di Fontanellato, per ospitare la tavola rotonda “Il Trust quale strumento di tutela del patrimonio”.

Promosso in collaborazione con lo studio Quid Juris di Parma, l’evento ha visto la presenza di oltre 50 imprenditori e professionisti, confermando il forte interesse nei confronti di uno strumento ancora poco conosciuto nel nostro paese.

Marco Zoppi, CEO DI Global Capital Trust, ha illustrato struttura e caratteristiche dell’istituto giuridico.
Le avvocatesse dello studio Quid Juris hanno quindi dettagliato le diverse declinazioni del trust: dall’ordinata pianificazione successoria, ai vantaggi fiscali, alla tutela dei soggetti più deboli con il Trust “Dopo di Noi”, soluzione ormai ampiamento riconosciuta dal nostro sistema giuridico.

Global Capital Trust dimostra ancora una volta di essere pronta a creare sinergie e a mettere il proprio know how al servizio di professionisti e clienti per un’efficace e corretta pianificazione patrimoniale; un tema, oggi più che mai, di grande attualità. Continua a leggere

Sito Global Capital Trust

Visita il sito di Global Capital Trust

Marco Zoppi sui Social

     






Executive Member

AIFO (Associazione Italiana Family Officer)

Trust Immobiliare

Associazione Piccoli Proprietari Immobiliari -
 Bologna

Stand by trust

Associazione Agenti Allianz

ITForum 2016

Global Capital Trsut a IT Forum 2016

Voluntary Disclosure II

Introduzione al Trust

Marco Zoppi: introduzione al Trust

Intervista sul Trust “Dopo di Noi”

Marco Zoppi intervistato sul Trust dopo di noi

Intervista Voluntary Disclosure 2

Video Intervista di Marco Zoppi sulla Voluntary Disclosure 2

Marco Zoppi intervistato sul Trust da CNBC

Marco Zoppi CEO di Global Capital Trust intervistato sul Trust da CNBC

Firma Contratto Trust con Governo di Wenzhou

Marco M. Zoppi firma un contratto di Trust con il rappresentante del Governo della città di Wenzhou

Intervista sulla crisi economica in Cina

Video Intervista di Paola Rota a Marco Zoppi sulla crisi economica cinese

Intervista Voluntary Disclosure

Video Intervista di Marco Zoppi sulla Voluntary Disclosure

Intervista Salone del Risparmio 2015

Video Intervista di Marco Zoppi al Salone del Risparmio 2015